English | Italian

Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di sviluppare progetti a sostegno delle comunità disagiate. Non riceviamo alcun fondo pubblico ma solo donazioni private liberali e ricavati degli eventi che organizziamo. La tua donazione viene interamente utilizzata per la realizzazione del progetto, in quanto i nostri volontari sono tutti missionari e non attingono alle risorse dell'associazione. Le spese di viaggio, alimentazione, marketing, progettazione etc sono infatti interamente sostenute dai componenti Balouo Salo. Questo ci permette di dare il giusto valore al contributo dei donatori.
Supportare Balouo Salo vuol dire aiutare le comunità a migliorare le proprie condizioni di vita.


Supportaci con una donazione liberale


Puoi aiutarci con:

Carta di credito, ricaricabile o paypal
Clicca nel tasto "donazione" sopra

Bonifico Bancario
to "Associazione Balouo Salo"
c/c bancario num. 000103238460 - Agenzia 00483 Unicredit Corso Italia Catania
IBAN   IT96I0200816934000103238460 
BIC     UNCRITM1H36


5x1000 (visita la pagina informativa dedicata)
donando il tuo 5x1000 nella prossima dichiarazione dei redditi, inserendo il nostro codice fiscale 90054350872 e la tua firma, come nell'immagine sotto:

5x1000

Visita la pagina del 5x1000


Avvia una raccolta fondi

Puoi avviare una raccolta fondi per noi tramite la raccolta fondi di Facebook, in occasione del tuo compleanno, della tua laurea o semplicemente per sostenerci. Sarai tu a decidere quanto raccogliere e il 100% di quanto raccolto sarà devoluto a Balouo Salo e direttamente investito sul campo per acquisto di materiali o altri beni di necessità delle comunità beneficiarie

Per lanciare la raccolta fondi tramite facebook cliccare nel seguente link e seguire le istruzioni https://www.facebook.com/fund/balouosalo/

Supporto di aziende e istituzioni

Le aziende e istituzioni posso supportarci con la donazione di materiali o contributi liberali. Ad esempio, un'azienda produttrice di viti strutturali, può decidere di supportare un nostro progetto donandoci le viti che utilizzaremo nella realizzazione del progetto (è il caso di UNIFIX per il progetto del centro cultural di Tanaff).
Le istituzioni possono contribuire con erogazioni liberali e supporti istituzionali. Ad esempio, la Comunità Ebraica Italiana ha sostenuto con l'8x1000 la realizzazione del progetto del pozzo di Sambacounda.

Tra le aziende e istituzioni che ci hanno supportato ci sono:
Unifix, Africa Baches, UCEI 8x1000, Archimede Stampe, Archicart, Gori Petrol, Nero Sicilia, Sheraton Catania, Cogiatech, Graphiservice.

Per sapere come aiutarci scrivi a info@balouosalo.com.


Chi ci ha supportato

Sono molti i privati e pubblici che hanno sostenuto le nostre attività e i nostri progetti, attraverso donazioni liberali, donazioni di beni e servizi, organizzazione di eventi, donazione del 5x1000 ecc. E' possibile sostenerci in tantissimi modi e farlo vuol dire condividere i valori che promuoviamo con amore e dedizione ogni giorno.
Il supporto di tanti ci riempie di orgoglio, per questo riteniamo importante dare il giusto valore alla solidarietà menzionando le aziende private, organizzazioni, associazioni ed enti pubblici che ci hanno sostenuto in passato o che ci sostengono ancora. A tutti loro va un grande ringraziamento

Ambasciata della Repubblica del Senegal in Italia, Sedhiou Gouvernment, ARDS, Chambre de Commerce de Sedhiou, PPDC, Graphiservice, Area, Archicart, Archimede Stampe, Tipografia Gullotta, Ruwa srl, Associazione L'Impulso, Jamm Senegal, Aldemaro Onlus, Lions Club Faro Biscari, Fondazione FL, Cogiatech, Remax CT, Gori Petrol Group, Archilovers, Miseria & Nobiltà, Pizzeria Balsamo, Calcio Catania, Nero Sicilia, Katanè Palace, CUS CT, Galmar Premiazioni, Hotel Bester Western, ACR Messina, CARA di Mineo, In/Arch Sicilia, Università di CT, Archilovers, Pixartprinting, Rizzotti, Nero Sicilia, Città della Scienza CT, CA2 Lab, UCEI, Stilolinea, Millegradi, Consolato della Repubblica del Senegal in Sicilia.


I benefici fiscali delle donazioni

Balouo Salo è una ONLUS - Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale ai sensi del D. Lgs. n. 460/97. Il privato o l’impresa che effettua una donazione può decidere liberamente il trattamento fiscale di cui beneficiare. A seconda della normativa applicata alla donazione, le agevolazioni previste sono infatti differenti.

SE SEI UNA PERSONA FISICA PUOI:
- detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato, fino a un massimo di 30.000 euro (art. 83, comma 1 del D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117);
- dedurre dal tuo reddito complessivo netto le donazioni in denaro per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117). In alternativa, in base al regime fiscale applicato alle erogazioni liberali verso le ONG;
- dedurre dal tuo reddito le donazioni in denaro per un importo non superiore al 2% del reddito complessivo dichiarato (art. 10, comma 1, lettera g del D.P.R. 917/86).

SE SEI UN’IMPRESA PUOI:
- dedurre dal reddito le donazioni in denaro per un importo non superiore a 30.000 euro o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art.100, comma 2, lettera h del D.P.R. 917/86);
- dedurre dal reddito complessivo netto le donazioni in denaro per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117).
Se non sai qual è la soluzione più adatta a te, rivolgiti al tuo consulente di fiducia o al tuo CAF.

Ti ricordiamo che il CAF o il tuo commercialista potrebbero richiederti una certificazione che attesti l’ufficialità di tali donazioni, ovvero le matrici dei bollettini postali o le copie degli estratti conto bancari o della carta di credito. N.B. Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro. Le donazioni in contanti non rientrano in alcuna agevolazione.



Ritenuta d'acconto per onlus
Nel caso si riceve il sostegno della propria attività istituzionale con un contributo da parte di un ente locale, l'ente non è soggetto a ritenuta d'acconto Ires. L'art. 150 del Tuir stabilisce che per le onlus non costituisce esercizio di attività commerciale lo svolgimento delle attività istituzionali nel perseguimento di esclusive finalità di solidarietà sociale. Analogamente, la medesima norma prevede che non concorrono alla formazione del reddito imponibile i proventi derivanti dall'esercizio delle attività direttamente connesse alle istituzionali. Infine, ai sensi dell'art. 16 del dlgs n. 460/1997, ai contributi corrisposti alle onlus dagli enti pubblici non si applica la ritenuta di cui all'art. 28 comma 2), del dpr n. 600/1973. Tanto premesso, nell'ipotesi illustrata nel quesito, l'ente locale non è tenuto ad applicare la richiamata ritenuta d'acconto Ires.